Evento - Business Continuity: prepararsi a reagire all’evento critico

Eventi

May 24, 2019

Come impostare il progetto per la Business Continuity, analizzare i rischi, predisporre i piani di gestione dell’emergenza e ripresa dell’operatività a fronte di un grave incidente, in modo pratico, personalizzato al contesto aziendale e certificabile (ISO 22301).

Descrizione dell'evento

Sempre più spesso si sente parlare di Business Continuity delle organizzazioni di tutti i settori, sia per le aziende che operano esclusivamente in un mercato B2B, sia per quelle che forniscono prodotti e servizi al consumatore (B2C). Le numerose e importanti interrelazioni operative tra le diverse organizzazioni, la dimensione degli scambi informativi tra le aziende, la forte integrazione tra le varie forniture lungo la catena del valore, la dipendenza da servizi in outsourcing, la richiesta di continuità di servizio da parte dei consumatori, comportano per tutte le organizzazioni la necessità di garantire la continuità operativa anche qualora dovesse verificarsi un evento critico e disastroso.I clienti chiedono garanzie di continuità ai loro fornitori; nei mercati regolamentati, in cui sono forti le interrelazioni tra i diversi operatori (es. settore finanziario, infrastrutture nazionali critiche, ecc.), le Autorità di Controllo richiedono la continuità operativa a tutti i soggetti coinvolti. Di conseguenza, la Proprietà delle aziende non accetta più che ci sia il rischio di interruzione dell’operatività per tempi troppo lunghi e chiede al Management la garanzia di veloce ripresa del business anche a fronte di incidenti disastrosi che, seppure abbiano una bassissima probabilità di verificarsi, possono comunque accadere. Non basta più una assicurazione che copra le eventuali perdite economiche.Il Management deve affrontare in modo concreto e strutturato il problema, deve valutare i rischi utilizzando metodologie qualificate, deve individuare e applicare le misure di sicurezza necessarie, deve predisporre i piani per la reazione all’evento critico e la ripresa tempestiva delle attività operative che dovessero essere interrotte a causa dell’incidente. Il Management deve documentare le sue valutazioni e scelte, deve coinvolgere e formare il personale in modo che sia pronto a gestire l’emergenza, deve poter dimostrare ai clienti e a tutti gli altri stakeholders di essere in grado di soddisfare le esigenze di continuità, preferibilmente deve adottare standard certificati (ISO 22301).

Destinatari

Sono destinatari di questo evento tutte le persone che sono interessate ai temi di Continuità Operativa e di Gestione dei Rischi Operativi. Più in particolare, i destinatari di questo evento sono i responsabili aziendali che si occupano di Risk Management, Operations, Governance, Information Technology, Security, Compliance and Certification.

Programma

4 Giugno 201915:30 – 15:35 : Saluti (Simona Galli – Coordinatrice AITI)15:35 – 15:50 : Introduzione alla Business Continuity a tutela del Business aziendale e conformità ai requisiti normativi e contrattuali (Siro Migliavacca – General Manager Security Lab Advisory)15:50 – 16:30 : Business Continuity o Disaster Recovery, Operations o IT, come valutare il perimetro di intervento per la riduzione dei rischi aziendali16:30 – 17:10 : Predisporre un Sistema di Gestione della Business Continuity e un Business Continuity Plan efficace e certificabile ISO 2230117:10 – 17:30 : Passi fondamentali di un progetto di Business Continuity (Siro Migliavacca – General Manager Security Lab Advisory)17:30 – 18:00 : Domande e risposte, aperitivo di networking

Dove

AITI Servizi

Corso Elvezia 16 – 4° Piano

Lugano

Relatori

Siro Migliavacca, General Manager Security Lab Advisory Sagl (Governance, Risk Management, Security, Business Continuity, Standard ISO, Compliance FINMA, GDPR e LPD).

A breve iscrizione e maggiori informazioni

Scarica l'articolo in PDF